fbpx

Jean-René Germanier a Vétroz: una cantina di lusso

Chais jean rené germanier vetroz

La vostra visita presso Jean-René Germanier sarà originale e colorata: le due cantine di questa azienda vi lasceranno a bocca aperta. Degustazione di vini famosi come il Mitis stramaturo o il Syrah Cayas, ma soprattutto l’Amigne, vitigno tipico di Vétroz. E poi numerosi ristoranti ed escursioni a scelta nel cuore del Vallese.

Jean-René Germanier e Gilles Besse – separati da una differenza di età di 7 anni – si sono associati nel 1993. La loro cantina è un pioniere nella rivoluzione qualitativa viti-vinicola del Vallese che ha portato alla valorizzazione del Syrah quale vitigno che meglio incarna l’identità del Rodano vallese sin dalla fine degli anni ‘80 e che darà vita al famoso Cayas.

Metà della produzione è biologica. L’Amigne 2013 è la prima annata certificata bio.

L’Amigne, un vitigno bianco 100% vallese

Con la sua forte identità, dal carattere autenticamente vallese, l’Amigne si trovava solo a Vétroz.

La cantina Jean-René Germanier ha scelto di mostrare tutto il valore di questo vitigno, che si rivela straordinario dopo qualche anno. Il sistema di notazione delle api, riservato ai viticoltori-cavisti di Vétroz, esprime la dolcezza dell’Amigne: 1 ape indica un vino piuttosto secco, mentre 3 api indicano un vino dolce.

L’Amigne secco è un vino ideale per l’alta gastronomia: grasso al palato, accompagna perfettamente carni bianche o conchiglie Saint-Jacques (capesante). Jean-René ci confida di apprezzare particolarmente l’Amigne con due api abbinato a piatti al curry.

La cantina offre anche un Amigne stramaturo chiamato Mitis.

Doppia sorpresa presso la cantina di lusso di Jean-René Germanier

Durante la vostra visita, sarete accolti nella rotonda per scoprire diversi vini bianchi, come l’Heida o l’Amigne, giusto per prepararvi al seguito: una prima cantina con quaranta botti e i vini della Riserva perfettamente allineati… prima sorpresa! La seconda sorpresa l’avrete ammirando la seconda serie di botti in una cantina dai colori vivaci presentata da Léopoldine Gorret. Un sottile mix di classe e raffinatezza!

I loro vini preferiti per rilassarsi e rigenerarsi

  • Gilles Besse: il Mitis, un vino da meditazione.
  • Jean-René Germanier: un Cayas 2005.

E, in maniera del tutto spontanea, viene stappato naturalmente un Terrasse (Fendant) dell’ultima annata.

Alcune attività enoturistiche nella regione di Vétroz nel Vallese

oenotourisme vetroz valaisDa degni epicurei, Jean-René e Gilles raccomandano ai loro visitatori:

La cantina è aperta il venerdì e il sabato senza prenotazione

In gruppo, abbinate una raclette DOP composta da 2 formaggi a un Pinot Noir. Jean-René e Gilles prestano una particolare attenzione alla selezione dei loro formaggi da Stéphane Pillet. Il loro segreto: la maturità perfetta.

L’enoturismo di lusso vi aspetta sin d’ora da Jean-René Germanier a Vétroz!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]