fbpx

Intorno a un bicchiere di “Calamin Grand Cru” sulla terrazza di Clos de la République

clos de la republique

Romain Haglon, Francine Gabella e Patrick Fonjallaz vi accolgono al Clos de la République a Epesses. In due parole, la tenuta gestisce 35 ettari di vigneti tra Epesses, Calamin, Dézaley, St-Saphorin e la vigna di Château du Châtelard a Montreux.

La tenuta risale alla seconda metà del XVI secolo. Gestita attualmente dalla 13° generazione, questa è una delle più antiche aziende di famiglia in Svizzera.

Nella più antica cantina dell’azienda si trovano botti da 7.000 litri attorno a quella che è stata a lungo la botte più grande del Cantone, contenente 32.000 litri e abbellita da incisioni ispirate alla mitologia romana.

Sulle pareti, una galleria di ritratti di personaggi che hanno visitato la cantina e gustato i vini della tenuta, come Charlie Chaplin, Michel Houellebecq (premio Goncourt 2010), Charles Duke (10° astronauta a camminare sulla luna), e tanti altri.

 

Due parole sulla tenuta

Oltre al Chasselas, che occupa un posto di rilievo, si producono anche: Viognier, Sauvignon e Chardonnay per i bianchi. Per i neri, Pinot Noir, Gamay, Garanoir, Plant Robert su filari in cui l’età media delle viti è di 28 anni.

Tutti i vini presentati espongono con orgoglio l’etichetta Terravin, garanzia di qualità assegnata solo a poco più del 6% del raccolto nel Canton Vaud.

Il sito web  offre a chi lo desidera tutti i vini presentati al cliente e le loro caratteristiche.

 

Benvenuti alla tenuta Au Clos de la République di Epesses

L’accoglienza alla tenuta è calorosa e alla mano. I padroni di casa sono disponibili per organizzare seminari, sessioni di lavoro, pasti, aperitivi, degustazioni con visita della cantina, matrimoni, anniversari e tante altre celebrazioni.

I visitatori vengono accolti individualmente o in gruppo (anche oltre le 150 persone) ricevuti all’interno dei locali di ricevimento o su una terrazza con vista mozzafiato e indimenticabile.

 

Nelle immediate vicinanze

Si può passeggiare sui sentieri vinicoli che servono le prestigiose denominazioni, senza esitare a raggiungere una stazione se la stanchezza si fa sentire.

All’Auberge du Vigneron ci si può ristorare anche a soli 20 metri di distanza, dove la terrazza consente di godere dell’eccezionale qualità del sito.

Per il pernottamento è disponibile l’Hotel Lavaux, che a soli 400 metri può essere raggiunto senza dover usare l’auto.

La tenuta è aperta tutto l’anno negli orari indicati sul sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[12]
[12]
[12]
[12]
[13]
[13]
[13]
[13]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]